Il nostro Studio nel contenzioso contro lo Stato per mancata attuazione della Direttiva 2004/80/CE

Aggiornato il: 3 mar 2019

L' Avv. Claudio Cipollini rappresenterà in giudizio davanti al Tribunale di Roma un gruppo di stranieri non residenti (cittadini brasiliani) tutti nella qualità di eredi di persona rimasta vittima di reato violento commesso in Italia (omicidio volontario).

La causa civile in questione verrà promossa contro la Repubblica Italiana ed il Ministero dell'Interno per ottenere il risarcimento del danno derivante dalla mancata attuazione in Italia della Direttiva 2004/80/CE nella parte in cui prevede l’obbligo per gli Stati Membri di prevedere un sistema di indennizzo delle vittime dei reati intenzionali violenti (e dei loro eredi) commessi nei rispettivi territori che garantisca un indennizzo equo ed adeguato delle vittime.

Nel formulare la domanda giudiziale nell’interesse dei nostri Clienti è stata altresì evidenziata l’applicabilità al caso di specie del trattato bilaterale tra Italia e Brasile del 1989 secondo cui i cittadini di ciascuna parte beneficiano, nel territorio dell’altra parte, degli stessi diritti e della stessa protezione giuridica.

.


5 visualizzazioni
  • LinkedIn Social Icon

Ricciardi & Cipollini - Studio Legale Associato    P.Iva / C.F. 01289940114  
Piazza Verdi 19 - 19121 La Spezia (SP)  Tel. (+39) 0187 1995021 - Fax (+39) 0187 1858866 - E-mail: studio@rclex.it